573 0

LA NAPOLETANA

Caffe Caroli METODI DI ESTRAZIONE mercoledì, dicembre 18, 2013

LA NAPOLETANA O CUCCUMELLA

Nata in Francia nel 1819 per mano di Morize, successivamente diffusa in Italia fino al XX secolo quando poi è stata sostituita dalla più veloce caffettiera. A Napoli la chiamano Cuccumella da cuccuma "vaso di rame o terracotta". Ancora oggi prodotta anche se non molto diffusa.

La napoletana è composta da tre parti: quella inferiore dotata di manico viene riempita d’acqua, mentre quella superiore anch'essa dotata di manico è destinata a contenere prima il filtro con il caffè macinato, e una volta pronto, il caffè. Tra le due parti è presente il filtro che si avvita nella parte superiore.

Riempiamo di acqua la parte inferiore senza superare il piccolo forellino e la poniamo sul gas a fiamma molto moderata, quando l’acqua raggiunge il bollore dal piccolo forellino fuorisce un filo di vapore, la napoletana va tolta dal fuoco e capovolta, in modo che l’acqua stessa possa attraversare il caffè. La differenza con la moka consiste nel fatto che l’estrazione avviene per gravità, in assenza di pressione indotta, il tempo di preparazione varia dai 5 ai 10 minuti a seconda della macinatura e della dose del caffè.

Buon caffè, P.C.

Commenti

Lascia un commento